untitled

AREA ARCHEOLOGICA DI VICOLO AQUILA NERA – modifica modalità accesso alle visite guidate

 

Il Civico Museo Archeologico propone una serie di visite guidate mensili a ingresso gratuito all’area archeologica di vicolo Aquila Nera (dietro la biblioteca civica A.Mai). Sarà un’occasione preziosa per illustrare le grandi potenzialità di un’area da sviluppare.
A causa dell’alta affluenza di pubblico alla prima visita, si è reso necessario istituire la prenotazione agli eventi su due turni, alle 16.00 e alle 16.30, ognuno con un limite massimo di 25 persone.
La prossima apertura è prevista per domenica 22 febbraio.
Le date successive sono le domeniche 29 marzo, 26 aprile e 31 maggio.
E’ possibile prenotare chiamando il numero 035 286070. 
cartolina-archeducando27_10

Archeducando qua e là – Conferenza per adulti e laboratorio per bambini, domenica 16 novembre 2014, ore 15.00-16.00

Domenica 16 novembre 2014, ore 15.00-16.00

Conferenza per gli adulti – Civico Museo Archeologico, piazza Cittadella, 9 – ingresso gratuito

Grotte, anfratti simboli del sacro: la Tomba dei Polacchi

Nella tomba dei Polacchi si svolgevano rituali legati all’acqua come in altre grotte dell’arco alpino e dell’Italia centro-meridionale 

Laboratorio per i bambini

L’ocra, il colore del sacro

Proviamo a realizzare il colore partendo dai pigmenti minerali e a creare una composizione con i colori ottenuti.

 Aula didattica del Civico Museo Archeologico, piazza Cittadella, 9 – ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria (max 25 partecipanti), info tel. 035 286070 (lu-ve 9.30-12.30)

2 novembre

Archeducando qua e là – Conferenza per adulti e laboratorio per bambini, domenica 2 novembre 2014, ore 15.00-16.00

Conferenza per gli adulti – Civico Museo Archeologico, piazza Cittadella, 9 – ingresso gratuito

Cibo per i defunti

Il cibo non veniva offerto solamente agli dei, ma anche ai defunti, durante le cerimonie funebri e sulle tombe, nelle occasioni in cui si commemoravano i morti. Un’eco di questa pratica rituale ricorre nell’Iliade (XXIII, 26-34). Achille invita i compagni a piangere Patroclo, il suo amico carissimo ucciso in duello da Ettore; poi, aggiunge, avrebbero cenato lì tutti insieme. Dopo aver promesso a Patroclo una terribile vendetta, offre ai compagni una ricca cena funebre.

Laboratorio per i bambini

Rituali per l’anno nuovo

Il calendario degli antichi romani ricorda numerose occasioni legate alla celebrazione dei defunti: realizziamo un calendario per l’anno nuovo che ci aiuti a ripercorrere le origini lontane delle nostre festività.

Aula didattica del Civico Museo Archeologico, piazza Cittadella, 9 – ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria (max 25 partecipanti), info tel. 035 286070 (lu-ve 9.30-12.30)

archeducando 26 10

Archeducando qua e là – Conferenza per adulti e laboratorio per bambini, domenica 26 ottobre 2014 ore 15.00-16.00

Conferenza per gli adulti – Civico Museo Archeologico, piazza Cittadella, 9 – ingresso gratuito

Cibo per gli dei

Nel mondo antico l’atto del cibarsi non è un gesto esclusivamente materiale, ma riveste profondi significati simbolici e rituali. Alcuni alimenti, come il nettare e l’ambrosia, erano considerati cibi esclusivi degli dei;  altri, come il pane e il vino, permettevano una comunicazione diretta con il divino. Attraverso le pratiche sacrificali si offriva cibo agli dei per ottenere la loro benevolenza.

Laboratorio per bambini da 6 a 10 anni

Cibo non solo per mangiare

Proviamo a raccontare il significato simbolico di alcuni alimenti realizzando una composizione tattile con cereali, spezie, semi.

Aula didattica del Civico Museo Archeologico, piazza Cittadella, 9 – ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria (max 25 partecipanti), info tel. 035 286070 (lu-ve 9.30-12.30)

Per il programma completo delle iniziative di Archeducando qua e là: www.archeducando.it

 

foto

Convegno: PASTORI, NUOVE FRONTIERE E ANTICHI PADRI, sabato 25 ottobre 2014, ore 15.00, sala Curò, piazza Cittadella

Nell’ambito del Festival del Pastoralismo 2014 – La città incontra la montagna,dal 24 al 26 ottobre, si terrà il convegno “Pastori: nuove frontiere e antichi padri”, di cui segue il programma.
Programma completo del Festival del Pastoralismo

 

15.00-18.30 CONVEGNO  PASTORI: NUOVE FRONTIERE E ANTICHI PADRI. sala Curò, Piazza Cittadella
BERGAMINI
Michele Corti, docente di zootecnia montana, Università di Milano
LA VITA DEI PASTORI BERGAMASCHI

(Anna Carissoni, scrittrice

LA REGISTRAZIONE PALEOBOTANICA DI LAGHI E TORBIERE COME FONTE DI INFORMAZIONE SULLA PREISTORIA DEGLI ALPEGGI ALPINI E BERGAMASCHI
Roberta Pini, ricercatrice CNR
PASTORALISMO E BIODIVERSITÀ
Gabriele Rinaldi, direttore Orto Botanico di Bergamo
 Intermezzo musicale. Brani di tradizione con baghèt, campanine, sivlì
 ARTE DEI PASTORI A CARONA ED ECONOMIA NEGLI ALPEGGI
Stefania Casini, direttrice Museo Archeologico di Bergamo e Sara Bassi, archeologa
LA PECORA BERGAMASCA NELLA CUCINA DI TRADIZIONE
Silvia Tropea Montagnosi, giornalista
VIAGGIO SULLE ORME DEI PASTORI – LA TRANSUMANZA NEL TURISMO CONTEMPORANEO
Claudio Visentin, Presidente Fondazione Bergamo nella Storia
TRE INEDITI IN AREA OROBICA: FLAUTO IN OSSO, CORNO PASTORALE E CAMPANE DA PASCOLO DI EPOCA ROMANA
Giovanni Mocchi, etnomusicologo e Valter Biella, liutaio, esperto di musiche e strumenti etnici
 
18.00 Inaugurazione MOSTRA PAESAGGI SONORI D’ALPEGGIO. Sala Viscontea, P.zza Cittadella  (25 Ottobre 2014 – 6 Gennaio 2015)
Strumenti da suono e musica del mondo agro-pastorale
Il coltello bergamasco da pastore
La biodiversità vegetale
a cura di prof. Giovanni Mocchi, etnomusicologo, dott. Gabriele Rinaldi, Direttore Orto Botanico e arch. Patrizia Berera
 
19.00 ASSAGGI GASTRONOMICI A TEMA
a cura di Slow Cooking. Sala Viscontea
 
20.30 FILM L’ultimo pastore
di Marco Bonfanti, (Italia, 2012, 81’, colore). Sala Curò. Ingresso gratuito.
Musica e rituali: gliUrghenì, i Samadur, la Scasada del Zenerù  di Valcanale e Ardesio
 
 
IMG_9882

Presentazione percorsi didattici condivisi con il Museo Storico e il Museo Bernareggi – mercoledì 24 settembre 2014, ore 18.00

Presentazione de “I fili della storia 2014-2015″, la guida alle attività educative del Museo Storico di Bergamo e Museo Donizettiano, mercoledì 24 settembre alle ore 18.00 nella sala didattica del Palazzo del Podestà, in città alta.

In tale occasione verranno presentati i percorsi didattici condivisi di Museo Storico, Museo Bernareggi e Museo Archeologico.

Programma presentazione “I fili della storia 2014-2015″

bannermura_7036_493

BERGAMO VERSO L’UNESCO – visita guidata al Civico Museo Archeologico – sabato 13 settembre, ore 16.00

Da frontiera di pietra a “paesaggi vivi” di pace

Incontri 2014, promossi dal Comune di Bergamo, e dall’Università degli studi di Bergamo-Centro Studi sul Territorio “Lelio Pagani”, con l’Associazione “Terra di San Marco”.

Nell’ambito delle iniziative per l’inserimento delle mura di Bergamo nella lista propositiva dell’UNESCO, è prevista una visita guidata al Civico Museo Archeologico per delineare l’aspetto della città in epoca romana, quando fu costruita la prima cinta muraria.

E’ gradita la prenotazione al n. 035 286070 (per info anche archeodidattica@comune.bg.it)

Programma completo Da frontiera di pietra a “paesaggi vivi di pace”

 

logo musei notti aperte

MUSEI NOTTI APERTE 2014 – IL MEDITERRANEO DI ODISSEO – sabato 6 settembre, ore 21.30

Questo vecchio mare che unisce Europa, Asia e Africa ha prodotto un alto numero di culture, sempre l’una all’altra collegata eppure distinte e diverse’ (F. Cardini).

Questo vecchio mare, incrocio di popoli e culture che costantemente nel tempo si sono scontrate e incontrate, respinte e amalgamate, è stato solcato da numerosi naviganti. Uno dei antichi e più famosi è certamente Odisseo, stando alle cronache omeriche, che affronta un percorso interiore alla scoperta dei propri limiti in uno spazio marino che sembrava illimitato, un viaggio che ha toccato luoghi inesplorati, popolati da genti sconosciute.
Attraverso la lettura di alcuni significativi brani dell’Odissea si ripercorre il Mediterraneo di Odisseo, alla riscoperta di quei luoghi e quei popoli.

Narrazione di Carmen Leone (Centro Didattico culturale del Museo Archeologico)
Letture sceniche di Giuliano Gariboldi (Erbamil compagnia teatrale)